• Solo online
  • Negroamaro del Salento IGP PRODUTTORI VINI DI MANDURIA
Note storiche Territorio

Negroamaro del Salento IGP Produttori Vini di Manduria

  • Regione: Puglia
  • Tipologia: Vino Rosso Fermo
  • Gradazione: 13/14,5%
  • Vitigno: Negroamaro 100%
  • Luogo di Produzione, Affinamento, Temp. di servizio: Viti coltivate in terreni siti nel Comune di Manduria (Taranto). Maturazione in acciaio Inox. Temp. Servizio 18/20 gradi.
  • Unicità: È il vino più rappresentativo del Salento. Eleganza e morbidezza, colore scuro quasi senza trasparenza, trama tannica potente che dona una sensazione di amarognolo, spiccata acidità. È un vitigno che matura presto già nella prima decade di settembre.
€ 9,50
Tasse incluse

favorite_border

per salvare i tuoi preferiti
QUESTO VINO RIENTRA IN UNA CATEGORIA DI SPEDIZIONE PER CUI DA ORDINI SUPERIORI ALLE 18 BOTTIGLIE DI QUESTO VINO O UN MIX DI ALTRI VINI DELLA STESSA CATEGORIA LA SPEDIZIONE E' GRATUITA 

favorite_border

per salvare i tuoi preferiti
Vaso greco raffigurante un uomo che beve vino
Note storiche

Una nomea di derivazione "composta"

Il Negroamaro del Salento è un vino autoctono di antichissime origini. La sua presenza in Puglia e nel sud Italia risale all’epoca pre-romana. Per alcuni Negroamaro si riferisce al colore molto scuro e poco trasparente del vino (il termine latino Nigro si fonde con il termine greco Mavro che significa Nero). Tale ipotesi sembra sostenere l'origine greca del vitigno. Per altri il nome sembra derivare dal colore (Nigro) e dal sapore amaro tipico del vino, forse indotta dalla notevole trama tannica che presenta. Il Salento è divenuto nel tempo terra d'elezione di questo vitigno anche se in principio era presente in molte regioni del sud Italia. Per la sua spiccata acidità, oltre a rosso, è possibile avere il Negroamaro Rosato, Bianco e Spumantizzato. Fino alla fine degli anni '50 anche il Negroamaro è stato un vino di grande esportazione. Dai primi anni '60 si è iniziato a lavorare per valorizzare le produzioni locali in autonomia.

Storie native

Degustazione con meditazione

Organizzate una degustazione per alcuni amici nordici che vogliono provare grandi vini rossi italiani a loro non noti. Dopo un bicchiere di Ruchè, Sforzato, Schioppettino e Tintilia del Molise decidete di offrire un Negroamaro. I vostri amici restano storditi per la potenza e bontà a loro sconosciuta, in particolare per il lungo finale che li lascia con il bicchiere in mano a conversare e scherzare aiutati da una delle caratteristiche tipiche del Negroamaro: perfetto e potente, gentile vino da conversazione e meditazione.

Il Territorio

Salento: la terra dalle mille bellezze... e prelibatezze

Oggi è vino tipico del Salento. Si trova nelle province di Lecce e di Brindisi e, più marginalmente, nelle province di Bari e Taranto. L'assemblaggio principale è con la Malvasia Nera con la quale partecipa alla costruzione dell'importante salice Salentino. Con circa 32.000 ettari vitati il vitigno si piazza al sesto posto in Italia come produzione.

Articoli correlati